Covid e Mobilità: sempre più auto per evitare i contagi

Covid e Mobilità: sempre più auto per evitare i contagi

È ormai chiaro che la pandemia in corso sta cambiando le abitudini e la mobilità degli italiani, andando a plasmare quello che sarà il futuro delle nostre strade.

L’Osservatorio Mobilità e Sicurezza di Continental, insieme a all’agenzia Euromedia Research e il network mondiale EY, ha puntato un faro sui bisogni, le paure e la percezione della sicurezza da parte dei cittadini, intervistando un campione di 2500 automobilisti.

In linea generale, 2 italiani su 10 hanno attivamente visto le proprie abitudini di mobilità cambiare, soprattutto per effetto dello smart working. Si nota un certo sconforto condiviso tra gli automobilisti (il 45,6%), che si fa più opprimente nelle categorie dei guidatori per professione. Almeno 1 automobilista su 2 preferisce usare l’auto per i propri spostamenti, il 70% di questi conferma che continuerà a farlo fino a che non ci sarà un vaccino e la pandemia non sarà finalmente sconfitta.

I mezzi pubblici sono percepiti come nemico numero 1 e assolutamente da evitare, agli occhi degli intervistati. Il 39.2% dichiara che ha cambiato le proprie abitudini di mobilità per evitare spostamenti con mezzi di trasporto troppo affollati, usati quotidianamente da 2 italiani su 5, dei quali solo il 3% si sente sereno a bordo.

Nonostante tutto, gli italiani non si sono dimenticati di pensare all’impatto ambientale: 1 su 3 è propenso all’acquisto di un’auto green e il 78% vorrebbe maggiore sostenibilità ambientale nelle città: più smartworking, un trasporto pubblico più efficiente e potenziato e orari scaglionati di ingresso per lavoro e scuole.

Se reputi che i nostri approfondimenti siano utili, continua a seguirci. Alla prossima!

Utilizziamo Cookies tecnici e/o Plugin per il regolare funzionamento del sito. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi