SIFÀ: ritardi nelle consegne, “scenario complicato”

SIFÀ: ritardi nelle consegne, “scenario complicato”

La lettera aperta di Paolo Ghinolfi, AD di SIFÀ (Società Italiana Flotte Aziendali) evidenzia una chiara criticità legata al mondo dell’automobile, fortemente colpito dall’emergenza sanitaria in atto.

La pandemia, infatti, sta mettendo a durissima prova il settore, rischiando di far slittare irrimediabilmente l’arrivo dei veicoli nuovi: non solo quelli ordinati quest’estate grazie ai tanti ecoincentivi forniti dal Governo, ma anche quelli acquistati prima dell’inizio della pandemia.

Complice di questa situazione è stato ovviamente lo stop forzato del lockdown consumatosi in Italia e a livello europeo, che ha fermato la produzione nelle fabbriche e paralizzato la distribuzione delle case automobilistiche che producono in UE.

Inevitabilmente, i tempi di produzione e consegna sono moltiplicati perché agli ordini ritardatari causa pandemia, si sono andati ad aggiungere quelli nuovi, paralizzando completamente la filiera dell’auto in Europa.

Disagio non da poco che colpisce non soli i clienti, ma le case stesse, concessionarie e distributori come SIFÀ, che sta cercando di colmare le esigenze di mobilità del propri clienti fornendo vetture in pronta consegna e in preassegnazione, prorogando i contratti e avvicinandosi sempre più ai bisogni dei guidatori.

Se reputi che i nostri approfondimenti siano utili, continua a seguirci. Alla prossima!

Utilizziamo Cookies tecnici e/o Plugin per il regolare funzionamento del sito. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi