Batterie Auto Elettriche: Entro il 2025 l’Europa Sarà Autosufficiente

Batterie Auto Elettriche: Entro il 2025 l’Europa Sarà Autosufficiente

Le tematiche ambientali e il costo dei carburanti stanno spingendo prepotentemente l’acceleratore verso la neutralità climatica, verso l’elettrico.

Questa tendenza, negli ultimi anni, è cresciuta a tal punto che la Commissione Europea ha stabilito che l’Europa potrà raggiungere l’autosufficienza nella produzione di batterie per veicoli entro il 2025.

L’innovazione del settore cresce a tal punto da far pensare che sia tutto vero. I grandi produttori mondiali odierni, dovranno lasciare spazio alle aziende del vecchio continente. 

Virginijus Sinkevicius, commissario europeo per l’ambiente afferma: “Nella nostra valutazione, l’Ue diventerà il secondo più grande mercato mondiale per le batterie. Il numero di batterie immesse sul mercato dell’Ue e la loro importanza cresceranno nei prossimi anni”.

Autosufficienza: Sì ma come?

A questo punto ci si chiede: Come raggiungeremo l’autosufficienza?

È ovvio, con gli stabilimenti! Attualmente 15 Gigafactory sono in costruzione in tutto il territorio europeo. C’è la Northvolt in Svezia e Germania, la SK Innovation in Ungheria, un altro stabilimento della Catl in Germania.

Perfino in Italia, a Teverola a Caserta, in quello che era l’ex stabilimento della Whirpool (tanto discusso negli ultimi tempi) nascerà la prima Gigafactory per la produzione di batterie al litio. Il primo quarter sarà completato entro il 2021. 

I nuovi centri di produzione potrebbero portare l’Europa a produrre energia sufficiente all’alimentazione di almeno 6 milioni di vetture elettriche.

Produzione di Batterie: Il Confronto con la Cina.

Certo l’Europa raggiungerà l’autosufficienza e potrà soddisfare la richiesta di batterie interna, potrà perfino esportare parte dei suoi prodotti ma, in confronto alla Cina, per molto ancora non si potrà sperare in un confronto equo.

È lo stato asiatico, infatti, ad essere il maggior esportatore di celle agli ioni di litio necessarie alla costruzione delle batterie elettriche coprendo l’80% della produzione mondiale.

Insuperabili, almeno per un bel po’ di tempo!

Sostenibilità con Regole Rigide

Vista la tendenza all’ecosostenibilità, era ovvio che, a fronte di un nuovo mercato così in rapida crescita, l’UE si sarebbe mossa rapidamente per regolamentare la produzione e assicurarsi che le batterie “Made in Europe” siano sostenibili, efficienti e sicure per l’intero ciclo di vita. E così ha fatto!

Le batterie saranno progettate per produrre un minor impatto ambientale possibile, saranno realizzate nel rispetto dei diritti umani e saranno pensate per essere rigenerate o riciclate.

Dal 1° luglio 2024 le vedremo immesse nel mercato e saranno accompagnate da una dichiarazione dell’impronta di carbonio.

Bruxelles propone anche una nuova norma che prevederà nuovi  requisiti per il riciclo delle batterie in modo tale che, anche quelle riutilizzate, saranno fonte di valore per l’economia europea.

Se reputi che i nostri approfondimenti siano utili, continua a seguirci. Alla prossima!

Utilizziamo Cookies tecnici e/o Plugin per il regolare funzionamento del sito. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi