Incentivi Auto: in Italia si va verso la fine e nel resto del Mondo?

Incentivi Auto: in Italia si va verso la fine e nel resto del Mondo?

Iniziati da 14 settimane e già finiti: gli incentivi auto per l’acquisto di vetture full hybrid e mild hybrid, le tipologie più popolari e gettonate tra gli automobilisti, sono andati sold-out in brevissimo tempo e sono destinati allo stesso indirizzo anche i bonus per l’acquisto di vetture full electric e ibride plug-in.

Gli incentivi statali italiani non hanno rivoluzionato il parco auto nazionale, ma sono stati un primo passo fondamentale verso un ringiovanimento della mobilità in Italia, resa più green e più sostenibile.

Ecobonus in Europa: tra alti e bassi, la mappa Green degli Incentivi

Regno Unito

Sul lungo termine, il Regno Unito si è posta l’obiettivo di fermare la circolazione di motori endotermici entro il 2030.

Come ogni battaglia che si rispetti, il Regno Unito non ha preso sottogamba la corsa all’elettrico: finora sono stati stanziati 582 milioni di sterline di incentivi per l’acquisto di vetture EV, altri 500 milioni per la produzione nazionale di batterie per veicoli elettrici, e ulteriori 1,3 miliardi saranno destinati all’implementazione di punti di ricarica su tutto il territorio.

Francia

Più a sud, la Francia ha previsto una formula di incentivo che va a ridursi nel corso del tempo, ma non particolarmente Green. Partendo da 7.000 €uro, l’incentivo dovrebbe perdere 1.000 €uro di valore ad ogni anno, fino al suo esaurimento, e si potrà usare per ogni tipo di vettura, comprese le motorizzazioni benzina e diesel. L’incentivo è stato pensato per quei cittadini meno abbienti, la cui fascia fiscale di riferimento non supera i 18.000 €uro.

Per quanto riguarda il rilascio di incentivi per le aziende, è stato stanziato un ecobonus di 5.000 €uro per l’acquisto di veicoli elettrici.

Germania

Il piano di incentivazione tedesco prevedeva lo stanziamento di incentivi fino ad arrivare al 2025, ma così come i nostri, anche i fondi della Germania dovrebbero andare in esaurimento entro la fine del 2020.

La Germania aveva presentato un piano che prevedeva 130 miliardi di incentivi all’acquisto e 2,5 miliardi per la produzione nazionale di batterie e l’espansione di punti di ricarica sulla rete nazionale.

USA

Come avevamo già anticipato lo scorso novembre, il Presidente degli Stati Uniti Biden vuole lasciare un’impronta Green nel suo operato, incentivando la nascita dell’e-mobility americana. Punto di partenza di questo cambiamento radicale è lo stanziamento di 174 miliardi, destinati al settore dell’elettrico e relativi posti di lavoro.

Se reputi che i nostri approfondimenti siano utili, continua a seguirci. Alla prossima!

Utilizziamo Cookies tecnici e/o Plugin per il regolare funzionamento del sito. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi