La Road Map dei paesi UE verso l’addio ai motori Diesel

La Road Map dei paesi UE verso l’addio ai motori Diesel

L’addio ai motori diesel in Europa sembra essere ormai un destino già scritto. Nonostante sia ancora l’alimentazione prevalente nelle flotte aziendali, le quote sul mercato generale evidenziano un continuo calo. L’offerta delle Case, si è dirottata prevalentemente sull’e-mobility e, allo stesso tempo, i vari Governi Europei annunciano chiaramente il bando del termico, con tanto di date precise. Vediamo, a tal proposito, quali politiche specifiche in materia sono state annunciate nel Vecchio Continente, tracciando una sorta di “linea del tempo”.

2025: Norvegia – l’annuncio era già stato fatto nel 2018, ma ora è ufficiale: la Norvegia, Paese leader nelle vendite di auto elettriche, dirà addio al diesel nel 2025. Da quella data all’interno dei confini nazionali, non saranno più vendute auto a gasolio e anche a benzina. La sensibilità verso le tematiche green non costituisce affatto una novità per quest’area del Nord Europa, dove da molti anni la percentuale degli EV è diventata prevalente sul totale delle immatricolazioni (contano gli importanti sgravi fiscali concessi). Vicina anche la restrizione alla circolazione delle auto diesel, che però dovrebbe essere consentita almeno fino al 2030 permettendo così di cambiare vettura.

2025: Olanda – anche l’Olanda sulla scia del Paese scandinavo, ha dichiarato che fra tre anni si dirà addio ai motori diesel. Anche qui, oltre che alla vendita dei veicoli con propulsore termico, si pensa di applicare il provvedimento alla loro circolazione. Sicuramente questo avverrà entro il 2035, l’anno della svolta proposta dal Fit for 55.

2030: Germania – nel 2030 la Germania dirà addio al diesel. Il Paese da cui è partito lo scandalo dieselgate è ormai pronto a convertire l’intera produzione automotive, “elettrificandola” o sposando la tecnologia fuel cell a idrogeno.

2030: Danimarca e Regno Unito – lo stop alla vendita delle vetture diesel è stato decretato nel 2030 anche dalla Danimarca e dal Regno Unito. Con tanto di data per lo stop alla circolazione, in programma per il 2035.

2035: Francia – entro il 2035 anche la Francia dirà addio alle auto diesel. L’obiettivo del Governo Macron è chiaro: trasformare entro il 2050 la terra d’oltralpe in un paese “carbon free”. Proprio per questo, è stato recentemente annunciato lo stop ai motori diesel nei centri cittadini a partire dal 2026.

La situazione in Spagna e Italia – la Spagna lo scorso anno ha indicato il 2040 come anno clou per l’addio al gasolio, con stop alla circolazione entro il 2050 (anche se le disposizioni successivamente proposte dal Fit for 55 indicano chiaramente il 2035 come data di allineamento europeo), la situazione in Italia non è ancora definita, anche se la direzione sembra essere ormai intrapresa. Nei mesi scorsi dal Governo sono arrivate conferme sull’allineamento al phase out dei motori diesel e benzina entro il 2035. Anche se nel nostro Paese, pesa certamente la carenza di infrastrutture, uno degli ostacoli più importanti per la diffusione delle auto elettriche. L’impressione è che il destino del diesel non possa essere cambiato, ma la transizione è complessa. E, soprattutto, richiede tempo.

Se questo argomento ti è piaciuto, continua a seguirci per altre novità. Alla prossima!