UnipolMove: il servizio di telepedaggio che sfida Telepass

UnipolMove: il servizio di telepedaggio che sfida Telepass

Una volta si diceva “pago il pedaggio con il Telepass”. A chiedere lo stop del monopolio é stata la direttiva UE 520/2019 (recepita in Italia col dlgs 153 del 2021) che ha decretato la nuova applicazione dei sistemi di pedaggio a livello europeo. Ciò significa, che tutti i caselli con la barra automatica, non possono più essere di esclusivo uso di Telepass, con l’apertura del mercato ad altri operatori.

Ed ecco quindi che a cogliere al volo questa opportunità, é stata la compagnia assicurativa UnipolSai, che ha lanciato appunto da pochi giorni il sistema UnipolMove. Ossia, il nuovo servizio di telepedaggio che fa concorrenza al gigante Telepass. L’offerta di lancio, prevede il canone del servizio gratuito per i primi 6 mesi e successivamente un costo di 1 €uro mensili.

Sottoscrivendo il contratto, verrà consegnato anche l’UnipolMove, un piccolo apparecchio simile a quello di Telepass, da apporre sul cruscotto o comunque in un posto facilmente accessibile alla telelettura, che consentirà di pagare il pedaggio autostradale in forma telematica. Il servizio, oltre a permettere il pagamento del pedaggio autostradale, potrà essere utilizzato anche per pagare una serie di altri servizi legati alla mobilità quotidiana, come: le multe, il bollo auto, i parcheggi, la Ztl (compresa l’area C a Milano) e il rifornimento di carburante.

Chi può sottoscrivere il prodotto? E’ disponibile per tutti e la sottoscrizione del contratto può avvenire presso un’agenzia assicurativa UnipolSai, ma per chi è già cliente della compagnia, anche online o via app, mentre l’addebito del pedaggio avviene sul conto corrente dell’automobilista. 

E in quali caselli é attivo? UnipolMove si può usare in tutti i caselli dove esiste già il Telepass. Le porte dedicate al telepedaggio UnipolMove, sono identificabili con estrema facilità e grazie al logo dell’Unione Europea, che é posizionato sui cartelli di accesso ai caselli, e quindi ovunque. 

Se in famiglia ci sono due veicoli (auto o moto), si può richiedere un secondo dispositivo, anch’esso gratuito durante i sei mesi di prova, se richiesto al momento dell’attivazione. Il costo del secondo dispositivo dopo il periodo di prova è di 0,50 €uro al mese.

Se questo argomento ti è piaciuto, continua a seguirci per altre novità. Alla prossima!